The use of a persistent volume in a system which is designed to provide anonymity and leave no trace is a complicated issue.
Read carefully the warning section.

Per lanciare l'assistente del volume persistente scegliere Applications ▸ Tails ▸ Configurare il volume persistente.

Il messaggio d'errore Il volume persistente non è sbloccato. significa che il volume persistente non è stato attivato da Tails Greeter. Non puoi quindi configurarlo ma puoi cancellarlo e crearne uno nuovo.

When run for the first time, or after deleting the persistent volume, the assistant proposes to create a new persistent volume on the USB stick. Refer to our installation instructions for more guidance on creating the persistent volume.

Opzioni di persistenza

Restart Tails to apply the changes after selecting or deselecting one or several features.
Solo le opzioni che sono elencate qui possono al momento essere rese persistenti. Alcune altre opzioni sono state richieste e accettate, ma stanno attendendo di essere implementate, wallpaper, RSS feeds, default sound card, mouse and touchpad settings, ecc. Guarda corresponding tickets per maggiori dettagli

If you deselect a feature that used to be activated, it will be deactivated after restarting Tails but the corresponding files will remain on the persistent volume.

To delete the files corresponding to a feature:

  1. Start Tails and set an administration password.
  2. Choose Applications ▸ System Tools ▸ Root Terminal to open a terminal with administration rights.
  3. Execute the nautilus command to open the file browser with administration rights.
  4. In the file browser, navigate to /live/persistence/TailsData_unlocked.
  5. Delete the folder corresponding to the feature.

Dati personali

Quando questa opzione è attivata, puoi salvare file personali e documenti nella cartella Persistente

Per aprire la cartella Persistente, scegliere Places ▸ Persistent.

GnuPG

Quando questa opzione è attivata, le chiavi OpenPGP che hai creato o importato sono salvate sul volume persistente

Se modifichi manualmente o sovrascrivi il file di configurazione ~/.gnupg/gpg.conf potresti perdere l'anonimato, indebolire la cifratura predefinita o rendere GnuPG inutilizzabile.

Client SSH

Quando questa opzione è attivata, tutti i file relativi al programma secure-shell client sono salvati nel volume persistente

  • Le chiavi SSH che hai creato o importato
  • Le chiavi pubbliche degli host ai quali ti connetti
  • Il file di configurazione SSH in ~/.ssh/config
Se modifichi manualmente il file di configurazione ~/.ssh/config, assicurati di non sovrascrivere il file di configurazione predefinito dal file /etc/ssh/ssh_config. Altrimenti potresti indebolire la cifratura predefinita o rendere SSH inutilizzabile.

Pidgin

Quando questa opzione è attivata, tutti i file di configurazione di Pidgin Internet messenger sono salvati nel volume persistente:

  • La configurazione del tuo account, contatti e chat.
  • Le chiavi di cifratura e il portachiavi di OTR
  • I contenuti delle discussioni non saranno salvati finché non abiliti la configurazione su Pidgin

Tutte le opzioni di configurazione sono disponibili dall'interfaccia grafica. Non c'è bisogno di modificare manualmente o sovrascrivere i file di configurazione.

Pidgin fallisce nel caricare ogni account se abiliti la persistenza e scegli l'opzione Solo lettura come opzione iniziale.

Non utilizzare l'opzione Solo lettura se vuoi usare Pidgin. Vedi #8465.

Icedove

Quando questa opzione è attivata, la configurazione e le email memorizzate localmente da Claws Mail email client sono salvate nel volume persistente.

Portachiavi di GNOME

Quando questa opzione è attivata, i segreti del span class="application">Portachiavi GNOME sono salvati nel volume persistente.

Il portachiavi di GNOME è una collezione di componenti di GNOME che memorizza i segreti, password, chiavi, certificati e li rende disponibili a tutte le applicazioni. Per maggiori informazioni sul portachiavi GNOME vedere la documentazione ufficiale (in inglese).

Connessioni di rete

Quando questa opzione è attivata, la configurazione delle periferiche di rete e le connessioni sono salvate nel volume persistente.

Per salvare le password, per esempio le password delle connessioni wireless cifrate, anche l' opzione persistente del portachiavi GNOME/span> deve essere attivata.

Segnalibri del Browser

Quando questa opzione è attivata, i cambiamenti dei segnalibri di Tor Browser vengono salvati nel volume persistente. Questo non viene applicato al Browser non sicuro.

Stampanti

Quando questa opzione è attivata, la configurazione delle stampanti viene salvata nel volume persistente.

Client Bitcoin

Quando questa opzione è attivata, il portafoglio bitcoin e le preferenze dell' Electrum bitcoin client sono salvati nel volume persistente.

Pacchetti APT

Quando questa opzione è attivata, i pacchetti che installi usando il gestore di pacchetti Synaptic o il comando apt-get sono salvati nel volume persistente.

If you install additional programs, this feature allows you to download them once and reinstall them during future working sessions, even offline.

Per reinstallare questi pacchetti automaticamente al riavvio di Tails, usa Additional software packages persistence feature.

If you activate the APT Packages persistence feature, it is recommended to activate the APT Lists feature as well.

Lista APT

Quando questa opzione è attivata, la lista di tutti i pacchetti software disponibili per l'installazione è salvata nel volume persistente.

Quelle chiamate liste APT corrispondono ai file scaricati durante l'esecuzione di Reload dal gestore di pacchetti Synaptic o eseguendo il comando

apt-get update.

Le liste APT sono necessarie per installare programmi addizionali o per esplorare la lista dei pacchetti software disponibili. Questa opzione permette di riusarli in sessioni future, anche offline.

Dotfiles

Quando questa opzione è attivata, tutti i file nella cartella /live/persistence/TailsData_unlocked/dotfiles sono collegati nella cartella Home. I file nella sottocartella di dotfiles sono anch'essi collegati alla sottocartella corrispondente nella tua cartella di Home .

Per esempio, avere i seguenti file in /live/persistence/TailsData_unlocked/dotfiles:

 /live/persistence/TailsData_unlocked/dotfiles
├── file_a
├── folder
│   ├── file_b
│   └── subfolder
│       └── file_c
└── emptyfolder

Produce questo risultato in /home/amnesia:

/home/amnesia
├── file_a → /live/persistence/TailsData_unlocked/dotfiles/file_a
└── folder
    ├── file_b → /live/persistence/TailsData_unlocked/dotfiles/folder/file_b
    └── subfolder
        └── file_c → /live/persistence/TailsData_unlocked/dotfiles/folder/subfolder/file_c

Questa opzione è utile se vuoi creare alcuni file persistenti specifici, ma non le cartelle dove sono memorizzati. Un buon esempio sono i file chiamati "dotfiles" (che è anche il nome della relativa opzione), i file di configurazione nascosti nella radice della tua cartella di home, come ~/.gitconfig e ~/.bashrc.

Come puoi vedere dall'esempio precedente, le cartelle vuote vengono ignorate. Questa opzione collega solo i file, e non le cartelle, dal volume persistente dentro la cartella Home.

Pacchetti software addizionali

Questa è un'opzione sperimentale che non appare nell'assistente.

Quando abiliti questa opzione, una lista di software addizionali di tua scelta vengono automaticamente installati all'inizio di ogni sessione di lavoro. I pacchetti software corrispondenti sono salvati nel volume persistente. Questi vengono automaticamente aggiornati per sicurezza quando viene stabilita una connessione.

Per usare questa opzione devi abilitare entrambe le opzioni Liste APT e Pacchetti APT.

Se sei offline e i tuoi pacchetti software aggiuntivi non si installano, potrebbe essere a causa di una lista APT non aggiornata. Questo problema sarà risolto la prossima volta che ti connetti a internet con l'opzione di persistenza attivata.

Per scegliere una lista di software aggiuntivi, esegui Tails con la password di amministratore e modifica (come amministratore) il file chiamato /live/persistence/TailsData_unlocked/live-additional-software.conf. Ogni linea del file deve contenere il nome del pacchetto Debian da installare come pacchetto software aggiuntivo.

For example, to automatically install the dia software, a diagram editor, and the font-manager software, a font manager, add the following content to live-additional-software.conf:

dia
font-manager

Per conoscere quali sono i pacchetti software disponibili, visita http://packages.debian.org/stable/.

L'installazione di software aggiuntivo è a tuo rischio e pericolo. La maggior parte del software aggiuntivo necessita di configurazioni aggiuntive per connettersi alla rete attraverso Tor, altrimenti non funziona. Altri software potrebbero, per esempio, modificare le regole del firewall e danneggiare la sicurezza di Tails. Il software non ufficialmente incluso in Tails non è testato per la sicurezza.